Key recent projects by MVRDV
Ossip van Duivenbode

Key projects by MVRDV

11 giu 2024  •  Notizie  •  By Surabhi Patil

MVRDV è uno studio di architettura globale fondato nel 1993 da Winy Maas, Jacob van Rijs e Nathalie de Vries, con uffici a Rotterdam, Shanghai, Parigi, Berlino e New York. Lo studio adotta un approccio basato sulla ricerca e sulla collaborazione nel processo di progettazione, coinvolgendo clienti, stakeholder ed esperti di vari settori per creare progetti all'avanguardia che promuovano un ambiente di vita migliore.

Il lavoro di MVRDV spazia su varie scale, da edifici di ogni tipo e dimensione a piani e visioni urbane, pubblicazioni, installazioni e mostre. Lo studio è noto per la progettazione di edifici innovativi, sperimentali e vivaci a uso misto e di progetti abitativi ad alta densità, nonché per la riconversione di strutture in disuso attraverso trasformazioni emozionanti. MVRDV è anche coinvolto in piani regolatori su larga scala, nella ricerca e nella gestione di un think tank e istituto di ricerca indipendente, The Why Factory.

Con i suoi progetti fuori dagli schemi che reimmaginano il paesaggio urbano,  MVRDV si è assicurato il sesto posto nella classifica di Archello>100 migliori studi di architettura al mondo.

Ecco cinque progetti chiave che definiscono la pratica: 

photo_credit Marcel Steinbach
Marcel Steinbach

1. Valle

Nel quartiere degli affari Zuidas di Amsterdam, la Valley è un progetto a uso misto di 75.000 metri quadrati che comprende residenze, negozi, uffici, istituzioni culturali e un polo creativo. Immaginato come un paesaggio verde perenne progettato da Piet Oudolf, un percorso pedonale si snoda dal livello della strada lungo i frastagliati giardini a terrazza fino alla Central Valley al 4° e 5° piano. Da questo podio accessibile al pubblico emergono tre torri di forma irregolare con appartamenti a sbalzo e balconi sovrapposti.

Il progetto presenta due facciate distinte: una esterna liscia e vetrata che riflette il contesto del quartiere commerciale e che avvolge i bordi esterni dell'edificio. Mentre all'interno, una facciata piuttosto aspra e accogliente, con vegetazione e superfici rocciose, crea un effetto naturale contrastante.

photo_credit Schnepp Renou
Schnepp Renou

2. Atelier Gardens Haus

In collaborazione con lo studio di architettura locale HS-Architekten, MVRDV ha rinnovato un edificio per uffici degli anni '90 trasformandolo in un luogo di lavoro sostenibile e vivace nell'ambito della riqualificazione del Campus Atelier Gardens di Berlino. La trasformazione è segnata da una suggestiva scala esterna che offre una vista sul Tempelhofer Feld e sale direttamente al tetto dell'Haus 1. Avvolta da un involucro giallo brillante, la struttura rivitalizza il campus con aree di lavoro e di incontro distribuite su quattro piani, tra cui la sede di Atelier Gardens e un caffè. Mentre la struttura originale è stata mantenuta, le piante interne sono state modificate per massimizzare l'adattabilità dell'edificio a usi futuri.  

photo_credit Ossip van Duivenbode
Ossip van Duivenbode

3. Deposito Boijmans Van Beuningen

Il Depot Boijmans Van Beuningen è un deposito d'arte pubblico a Rotterdam che ospita una collezione di 151.000 opere d'arte. Presentato come il primo deposito d'arte al mondo accessibile al pubblico, la struttura a forma di scodella dispone di varie aree di stoccaggio e cura, di un ristorante e di un premiato bosco sul tetto. La sua facciata riflettente, composta da 6.609 metri quadrati di vetro suddivisi in 1.664 pannelli a specchio, stabilisce un forte legame tra la struttura e gli edifici e il parco circostanti. Il punto forte del deposito è l'atrio, che si estende fino a 35 metri di altezza, consentendo ai visitatori di immergersi completamente nelle vetrine;

photo_credit Ossip
Ossip

4. Passeggiata sui tetti di Rotterdam

La Rotterdam Rooftop Walk è un tappeto arancione alto 30 metri che collega il paesaggio dei tetti, permettendo agli spettatori di osservare una nuova prospettiva della città. Il punto culminante dell'installazione temporanea progettata da MVRDV e Rotterdam Rooftop Days è un ponte che si affaccia sulla Coolsingel, una delle strade più importanti di Rotterdam. Il progetto cerca di reimmaginare il potenziale dei tetti urbani e di aggiungere un nuovo strato alla città, rendendola più vivibile e sostenibile;

photo_credit Shephotoerd
Shephotoerd

5. Mercato di Tainan 

In collaborazione con lo studio di architettura locale LLJ Architects, MVRDV ha progettato un mercato all'ingrosso di frutta e verdura a Tainan con un ampio tetto verde ondulato. Il progetto illustra un approccio sperimentale alla tipologia convenzionale del mercato all'ingrosso, riconcettualizzandolo come spazio pubblico dinamico.  Il tetto di 12.331 metri quadrati è concepito come uno spazio pubblico accessibile per incontrarsi, socializzare e godere della vista del paesaggio circostante, promuovendo così il turismo nella zona. Lo sviluppo futuro del tetto prevede anche la possibilità di coltivare prodotti freschi in cima all'edificio.MVRDV è uno studio di architettura globale fondato nel 1993 da Winy Maas, Jacob van Rijs e Nathalie de Vries, con uffici a Rotterdam, Shanghai, Parigi, Berlino e New York. Lo studio adotta un approccio basato sulla ricerca e sulla collaborazione nel processo di progettazione, coinvolgendo clienti, stakeholder ed esperti di vari settori per creare progetti all'avanguardia che promuovano un ambiente di vita migliore.

Il lavoro di MVRDV spazia su varie scale, da edifici di ogni tipo e dimensione a piani e visioni urbane, pubblicazioni, installazioni e mostre. Lo studio è noto per la progettazione di edifici innovativi, sperimentali e vivaci a uso misto e di progetti abitativi ad alta densità, nonché per la riconversione di strutture in disuso attraverso trasformazioni emozionanti. MVRDV è anche coinvolto in piani regolatori su larga scala, nella ricerca e nella gestione di un think tank e istituto di ricerca indipendente, The Why Factory.

Con i suoi progetti fuori dagli schemi che reimmaginano il paesaggio urbano,  MVRDV si è assicurato il sesto posto nella classifica di Archello>100 migliori studi di architettura al mondo.

Ecco cinque progetti chiave che definiscono la pratica: 

photo_credit Marcel Steinbach
Marcel Steinbach

1. Valle

Nel quartiere degli affari Zuidas di Amsterdam, la Valley è un progetto a uso misto di 75.000 metri quadrati che comprende residenze, negozi, uffici, istituzioni culturali e un polo creativo. Immaginato come un paesaggio verde perenne progettato da Piet Oudolf, un percorso pedonale si snoda dal livello della strada lungo i frastagliati giardini a terrazza fino alla Central Valley al 4° e 5° piano. Da questo podio accessibile al pubblico emergono tre torri di forma irregolare con appartamenti a sbalzo e balconi sovrapposti.

Il progetto presenta due facciate distinte: una esterna liscia e vetrata che riflette il contesto del quartiere commerciale e che avvolge i bordi esterni dell'edificio. Mentre all'interno, una facciata piuttosto aspra e accogliente, con vegetazione e superfici rocciose, crea un effetto naturale contrastante.

photo_credit Schnepp Renou
Schnepp Renou

2. Atelier Gardens Haus

In collaborazione con lo studio di architettura locale HS-Architekten, MVRDV ha rinnovato un edificio per uffici degli anni '90 trasformandolo in un luogo di lavoro sostenibile e vivace nell'ambito della riqualificazione del Campus Atelier Gardens di Berlino. La trasformazione è segnata da una suggestiva scala esterna che offre una vista sul Tempelhofer Feld e sale direttamente al tetto dell'Haus 1. Avvolta da un involucro giallo brillante, la struttura rivitalizza il campus con aree di lavoro e di incontro distribuite su quattro piani, tra cui la sede di Atelier Gardens e un caffè. Mentre la struttura originale è stata mantenuta, le piante interne sono state modificate per massimizzare l'adattabilità dell'edificio a usi futuri.  

photo_credit Ossip van Duivenbode
Ossip van Duivenbode

3. Deposito Boijmans Van Beuningen

Il Depot Boijmans Van Beuningen è un deposito d'arte pubblico a Rotterdam che ospita una collezione di 151.000 opere d'arte. Presentato come il primo deposito d'arte al mondo accessibile al pubblico, la struttura a forma di scodella dispone di varie aree di stoccaggio e cura, di un ristorante e di un premiato bosco sul tetto. La sua facciata riflettente, composta da 6.609 metri quadrati di vetro suddivisi in 1.664 pannelli a specchio, stabilisce un forte legame tra la struttura e gli edifici e il parco circostanti. Il punto forte del deposito è l'atrio, che si estende fino a 35 metri di altezza, consentendo ai visitatori di immergersi completamente nelle vetrine;

photo_credit Ossip
Ossigeno

4. Passeggiata sui tetti di Rotterdam

La Rotterdam Rooftop Walk è un tappeto arancione alto 30 metri che collega il paesaggio dei tetti, permettendo agli spettatori di osservare una nuova prospettiva della città. Il punto culminante dell'installazione temporanea progettata da MVRDV e Rotterdam Rooftop Days è un ponte che si affaccia sulla Coolsingel, una delle strade più importanti di Rotterdam. Il progetto cerca di reimmaginare il potenziale dei tetti urbani e di aggiungere un nuovo strato alla città, rendendola più vivibile e sostenibile;

photo_credit Shephotoerd
Shephotoerd

5. Mercato di Tainan 

In collaborazione con lo studio di architettura locale LLJ Architects, MVRDV ha progettato un mercato all'ingrosso di frutta e verdura a Tainan con un ampio tetto verde ondulato. Il progetto illustra un approccio sperimentale alla tipologia convenzionale del mercato all'ingrosso, riconcettualizzandolo come spazio pubblico dinamico.  Il tetto di 12.331 metri quadrati è concepito come uno spazio pubblico accessibile per incontrarsi, socializzare e godere della vista del paesaggio circostante, promuovendo così il turismo nella zona. Lo sviluppo futuro del tetto prevede anche la possibilità di coltivare prodotti freschi in cima all'edificio.