A “Timber Hat” tops a new sustainably constructed factory and office building
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

Um "chapéu de madeira" encima uma nova fábrica e um edifício de escritórios construídos de forma sustentável

10 lug 2023  •  Notizie  •  By Gerard McGuickin

Rundzwei Architekten ha completato la nuova sede centrale e operativa in legno massiccio di un'azienda familiare a Rottenburg am Neckar, in Germania. L'edificio è sormontato da un tetto traslucido in legno di larice carbonizzato, un elemento architettonico attraente descritto come un "cappello di legno". Questo cappello protegge la struttura dalle intemperie e conferisce all'edificio la sua forma e il suo nome caratteristici.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante
photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

 

La nuova sede e le strutture operative sono state progettate per Hald & Grunewald, azienda specializzata nella vendita e nel noleggio di carrelli elevatori e veicoli industriali. Questa azienda familiare di lunga data aveva bisogno di un edificio che riunisse le sue varie attività in un'unica sede. A tal fine, è stato necessario rivedere e ripensare il modus operandi dell'azienda. "L'obiettivo era mettere in discussione le vecchie strutture e creare un edificio commerciale contemporaneo con flussi di lavoro e qualità dello spazio ottimali per tutti i gruppi di utenti", spiega Rundzwei Architekten.


"Il più possibile in legno".

La nuova sede di Hald & Grunewald è composta da due parti interconnesse: un edificio industriale alto 10 metri e una sezione uffici di tre piani che insieme formano un cuboide piatto. La fabbrica occupa circa tre quarti dell'edificio di 4.900 metri quadrati, mentre l'area uffici occupa il quarto rimanente. Il terzo piano della sezione uffici è sospeso su entrambi i lati di 6 metri sul volume inferiore. "Un tetto circonferenziale, simile a una cappa, collega il corpo principale e la traversa, formando un'unità strutturale", spiega Rundzwei Architekten.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

La costruzione e la struttura portante dell'edificio seguono il motto "più legno possibile". Nel capannone, le travi a sbalzo in legno lamellare sono sostenute da colonne in legno lamellare. Anche la facciata del capannone è una costruzione in legno e una base di cemento a vista la protegge dai danni meccanici. I solai, realizzati in legno lamellare (CLT), sono sostenuti da travi in legno lamellare. "Solo l'area sopra l'atrio è stata
è stata progettata come pavimento in calcestruzzo in situ", afferma l'architetto.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

 

Tettoia e facciata

Una caratteristica fondamentale del Timber Hat è la tettoia che circonda il perimetro dell'edificio. La tettoia è progettata a sei metri verso l'esterno e si inclina verticalmente. "Questo design semplice ma efficace non solo protegge dalla luce solare diretta e dalla pioggia, ma contribuisce anche all'isolamento termico strutturale", spiega l'architetto. La forma pratica della tenda consente di creare aree di lavoro coperte e spazi per il ritiro e la restituzione dei veicoli a noleggio. Il suo design traslucido garantisce un'illuminazione naturale sia per la fabbrica che per gli uffici.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante
photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

L'intero edificio è una sorta di vetrina per l'applicazione pratica ed estetica del legno nella progettazione architettonica. "Nella scelta dei materiali per la nuova sede dell'azienda, il desiderio del cliente di rendere visibile il metodo di costruzione ecologico era fondamentale", afferma l'architetto. In un ambiente industriale molto frequentato, la facciata in legno doveva essere durevole e richiedere poca manutenzione.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante
photo_credit rundzwei Architekten BDA
rundzwei Architekten BDA

Rundzwei Architekten ha combinato due diversi tipi di legno di larice: "le superfici verticali del tetto sono costituite da lamelle di legno avvitate ortogonalmente. Sono state carbonizzate a mano secondo la tradizione giapponese dello yakisugi [una tecnica di conservazione del legno nota anche come shou sugi ban], proteggendole così dalle intemperie". Per creare un piacevole contrasto, "la facciata in legno della struttura dell'edificio è realizzata in larice naturale di colore chiaro", spiega l'architetto.


Atrio e scala

Un luminoso atrio ovale nella sezione uffici ospita una scultorea scala a chiocciola in acciaio. La sua forma sinuosa funge da collegamento architettonico tra i tre piani di uffici.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante
photo_credit rundzwei Architekten BDA
rundzwei Architekten BDA

"Le ampie vetrate lasciano entrare la luce naturale nell'edificio e creano un'atmosfera di lavoro aperta e comunicativa", spiega l'architetto. "Il design trasparente degli interni, ad esempio le pareti divisorie in vetro tra gli uffici e i soffitti acustici in legno chiaro, incoraggiano la comunicazione e la cooperazione tra i dipendenti." Particolarmente suggestive sono le travi e le colonne in legno a vista.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante
photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

 

Sostenibilità ed efficienza energetica

Gran parte della superficie del tetto di Timber Hat è piantumata come tetto verde estensivo. Un tetto verde è ideale per la biodiversità e crea un habitat per uccelli e insetti. Inoltre, consente di mitigare le forti precipitazioni e può contribuire a ridurre la temperatura interna dell'edificio in estate e ad aumentare l'isolamento in inverno. L'aria fresca viene fornita all'intero edificio attraverso le aperture delle finestre. "Inoltre, le superfici in legno della struttura, che assorbono l'umidità, contribuiscono alla climatizzazione naturale dell'aria ambiente", spiega l'architetto.

photo_credit Gui Rebelo / Estúdio Elefante
Gui Rebelo / Estúdio Elefante

L'edificio è isolato secondo gli standard di basso consumo energetico. Un'unità di cogenerazione fornisce un riscaldamento a pavimento conveniente e soddisfa la maggior parte del fabbisogno elettrico.

photo_credit rundzwei Architekten BDA
rundzwei Architekten BDA
photo_credit rundzwei Architekten BDA
rundzwei Architekten BDA
photo_credit rundzwei Architekten BDA
rundzwei Architekten BDA