Fire Station No. 4

Fire Station No. 4

Architetto
IDOM
Posizione
Avenida de Zaragoza, Casetas, Zaragoza, Spain | View Map
Anno Progetto
2018
Categoria
Caserme dei Vigili del Fuoco
Iñaki Bergera

Caserma dei Vigili del Fuoco n. 4

IDOM come Architetti

La caserma dei pompieri n. 4, ad Avda de Zaragoza, nel quartiere di Casetas, si trova su un terreno di proprietà pubblica vicino alle piscine municipali di Casetas, in una zona ben collegata, che permette rapide uscite di emergenza.

 

Il sito in cui si trova l'edificio progettato ha una geometria rettangolare, larga 70 metri per una media di 115 metri longitudinali. La sua superficie totale è di 8.000 m².

 

Sul sito è stato costruito un edificio a forma di L con una superficie totale di 1.245 m², di cui 523 corrispondono al garage per i veicoli, e 722 m² sono destinati ad uso ufficio e abitazione.

 

Il lotto si trova all'estremità occidentale del quartiere urbano di Casetas a Saragozza e ha una depressione di circa 1 metro sotto il livello della strada principale di accesso. Occupa una posizione non dominante, in una zona depressa destinata ai servizi del quartiere. L'edificio risponde a questa circostanza con un volume alto e imponente. La Torre è coronata da un'antenna di telecomunicazioni che garantisce l'efficienza e l'indipendenza del servizio di emergenza.

 

Lavorando 24 ore su 24, questa struttura si occuperà delle situazioni di emergenza che possono verificarsi nell'area 4, che comprende i quartieri di Casetas, Garrapinillos, Monzalbarba e Alfocea, così come i comuni circostanti, Utebo, Torres de Berrellén o Sobradiel, tra gli altri.

 

Il programma delle necessità richiedeva spazi di servizio, camere da letto, servizi igienici e spogliatoi, che si riferivano ai principali spazi destinati alla gestione amministrativa della stazione, al deposito dei materiali, al deposito e al parcheggio dei veicoli di emergenza. Questo programma è stato completato da una palestra e da una sala da pranzo che doveva essere situata al piano terra, nonché da uno spazio esterno per il parcheggio e la circolazione dei veicoli pesanti, che consentiva il corretto accesso e l'uscita dei veicoli di emergenza. Un'antenna di telecomunicazione aerea e un generatore di emergenza, insieme alle installazioni specifiche dell'impianto, hanno completato il programma delle necessità.

 

L'edificio è costituito da tre volumi di diversa altezza, che consentono utilizzi diversi a seconda della loro tipologia. Ognuno di essi ha accessi diversi per i pedoni o per i veicoli e sono collegati tra loro attraverso il cortile e la scala della Torre.

 

Volumetricamente, l'edificio può essere descritto come un basamento che raccoglie tutte le circuitazioni e i servizi, su cui poggiano due volumi. Il volume della Torre e il volume dell'autorimessa che gestisce i veicoli di emergenza.

 

La maggior parte dell'edificio si sviluppa al piano terra, dove i diversi spazi si integrano nell'animazione dell'unità. I materiali della facciata armonizzano l'insieme, creando un gioco volumetrico in cui si combinano i diversi usi.

 

La distribuzione degli spazi e il dimensionamento degli usi risponde a criteri funzionali e condizioni in cui le operazioni dei Vigili del Fuoco e le esigenze del Corpo dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile disegnano una pianta ordinata attorno ad uno spazio centrale che fornisce luce naturale e ventilazione. Questa zona centrale è costituita da un cortile e da una palestra che si materializzano in uno spazio continuo che funge da vero e proprio polmone dell'edificio.

 

Questa nuova amenità si sviluppa principalmente al piano terra, ospitando i diversi alloggi, gli spogliatoi, il centro di comunicazione, le camere da letto, la palestra, ecc. Ai piani superiori e sul tetto, ci sono piccoli locali per le installazioni e un magazzino che configura una torre e che completa il complesso come elemento iconico che integra l'antenna di comunicazione.

 

La Torre ospita tutte le infrastrutture e gli impianti del centro, in modo che il resto del tetto dell'edificio sia privo di qualsiasi tipo di installazione, essendo concepito come la quinta facciata del progetto.

 

Il Garage come contenitore per i veicoli, si unisce agli spazi di servizio e ad altri usi attraverso un cortile che articola e ordina l'edificio. Si apre sul piazzale di manovra, in collegamento con la rotonda dell'Avenida de Zaragoza, da cui si accede rapidamente al quartiere Casetas e alle aree industriali adiacenti.

 

Il Cortile si trova in posizione centrale, al piano terra e funge da elemento di articolazione, uno spazio che permette di comprendere il funzionamento dell'edificio nel suo insieme. Gli spazi di circolazione si sviluppano intorno al cortile, causando costantemente il rapporto tra gli spazi infrastrutturali, gli spazi di servizio e le aree di parcheggio per i veicoli, con i veicoli di emergenza che fanno da sfondo alle attività della palestra e dei locali amministrativi e di controllo.

Read story in EnglishEspañolDeutschPortuguês and Français

Featured Projects
Latest Products
News