Flow Hostel

Flow Hostel

Architetto
Partizan Architecture
Posizione
Budapest, Gönczy Pál Street, Hungary | View Map
Anno Progetto
2017
Categoria
Hotel
Balázs Danyi

Ostello Flow

Partizan Architecture come Architetti

Programma: Ostello con una serie versatile di aree comunitarie
L'ostello FLOW occupa il secondo piano di un edificio storico più che centenario del centro di Budapest. Al nostro team è stato chiesto di trasformare l'intera area in un ostello con 98 posti letto per giovani turisti che viaggiano con un budget limitato. Oltre alle camere con capacità da quattro a otto persone, sono state progettate una serie di aree comuni che comprendono una sala d'ingresso che include la reception, una sala, una mensa con cucina self-service e un'area media.
Sfida: Esperienza spaziale invece di corridoi bui e preparazione all'ignoto
Durante il XX secolo la disposizione spaziale e la funzione dell'immobile sono cambiate diverse volte: Era un ufficio, un dormitorio per studenti e negli ultimi anni ha funzionato come teatro alternativo. Il nostro team è stato incaricato nel 2015 di trasformare il luogo in un ostello. L'edificio ha una disposizione longitudinale con un muro portante al centro che divide la pianta in due tratti, che sono ulteriormente divisi da muri perpendicolari alla facciata. Questi muri hanno creato una catena di spazi generosi interconnessi chiamati emphilade.
Man mano che diversi tipi di utilizzo occupavano l'edificio, apparivano diversi corridoi che permettevano alle stanze di funzionare indipendentemente, ma allo stesso tempo diventavano lunghi, bui e stretti spazi di transito. Tuttavia, non volevamo solo eliminare tali aree durante la progettazione, ma volevamo anche trasformare i movimenti quotidiani dei visitatori all'interno dell'ostello in un'esperienza spaziale emozionante con spazi luminosi e generosi. Imparando dal passato del luogo volevamo anche prepararci a possibili cambiamenti futuri trovando mezzi architettonici che permettessero modifiche funzionali nella misura più alta possibile al minor costo possibile di tempo e infrastrutture.
Catena di spazi di attività pubbliche: Strutture versatili, infrastrutture neutre
Abbiamo avuto l'idea di utilizzare le funzioni comunitarie per evitare la monotonia spaziale: invece di stanze separate abbiamo designato queste funzioni come una catena di spazi che legano insieme l'intero piano come una parafrasi dell'enfillade. Con il pavimento in linoleum omogeneo, le pareti uniformemente bianche e la disposizione dei vassoi dei cavi sotto il soffitto per i vari sistemi meccanici e altri elementi permanenti, abbiamo creato una 'infrastruttura' neutrale che può essere facilmente adattata a futuri cambiamenti d'uso sconosciuti.
Su questa base neutra, ad ogni area pubblica è stato dato un carattere unico attraverso il design dei mobili e altri elementi facilmente modificabili degli interni progettati da noi. Abbiamo progettato elementi interni modulari, leggeri e facilmente smontabili, poiché questo è lo strato che deve cambiare nel più breve periodo di tempo. Quando i visitatori vogliono raggiungere la loro stanza camminano attraverso questa miscela di spazi con caratteri fisici eterogenei che forniscono attività versatili invece di corridoi bui e monotoni.

Questa storia è disponibile in più lingue
Condividi o Aggiungi Flow Hostel alle tue Collezioni
Crediti Progetto
Scheda Tecnica Prodotto

ElementoMarchio
FlooringForbo Flooring Systems
Ceramic flooringAgrob Buchtal
LightsSLV
LightsTilka
Scheda Tecnica Prodotto
Flooring
Ceramic flooring
per Agrob Buchtal
Lights
per SLV
Lights
per Tilka
Park Road
progetto successivo

Park Road

Alloggi Privati
Brisbane QLD, Australia - Edificio completato in 2019
Visualizza Progetto