Fondation-s
© Baptiste Lobjoy

Fondation-s

Lobjoy-Bouvier-Boisseau Architecture come Architetti

Lobjoy-Bouvier-Boisseau Architecture ridisegna un edificio ad uso misto per ospitare la Fondation Henri Cartier-Bresson e la Fondation François Sommer nel cuore del Marais.


Un luogo per mostre, un luogo di lavoro, un luogo pubblico oltre a uno di conservazione, la riproposizione dell'ex garage automobilistico in 79 Rue des Archives ha ora un doppio fondo. La sfida era trovare il modo migliore per ospitare due proprietari distinti, evidenziarli e proteggerli e creare un luogo contemporaneo assicurando al contempo il ruolo del progetto nel preservare il Marais. Questa è la notevole impresa raggiunta qui dalla ditta Lobjoy-Bouvier-Boisseau.


Il progetto collegiale è stato intrapreso dalle due fondazioni per i nuovi locali. I programmi complementari fluidi derivano dai flussi riorganizzati e dalle caratteristiche della trama. Il sito ha richiesto la risoluzione di una serie di dilemmi strategici e caratteristiche specifiche. Le fondamenta richiedevano una vetrina, back office, segnaletica sulla strada e l'intimità di un cortile, un layout che rappresentasse gli usi attuali ma con possibilità di futura reversibilità, rispetto per il quartiere storico e una ristrutturazione del sito per i flussi di visitatori. Gli architetti sono riusciti a conferire al progetto l'aspetto collegiale dei suoi doppi proprietari. Ciò si riflette negli stati permanentemente presenti di apertura e messa in scena seguiti da occultamento e protezione.


Prima apertura e messa in scena

L'edificio, storicamente sede di un orto, è stato ulteriormente aperto dalla creazione di un secondo cortile, reso possibile grazie ad una parziale demolizione dell'ex garage. Le facciate continue in vetro delle facciate del piano terra creano prospettive dalla Rue des Archives e rivelano gli spazi espositivi della Fondation Henri Cartier-Bresson. Il piano terra è trattato come una caratteristica continua in tutto, che serve a mettere in scena sequenze, spostandosi dalla strada verso uno spazio privato sul retro della trama. Una passerella coperta si apre nel nuovo secondo cortile con un effetto chiostro. Una scala scultorea si apre con una doppia svolta nell'edificio ad accesso limitato per servire i suoi quattro piani superiori. Ampi corridoi attraversano gli uffici della Fondation François Sommer e ampi corridoi interni offrono la vista reciproca delle facciate e assomigliano a immense finestre sulla città.


Seguita da protezione 

La protezione è garantita dallo schermo a rete traforata della facciata, realizzato in solido alluminio anodizzato e che forma una doppia pelle sulla facciata principale. Questa disposizione scenica è sia la firma del progetto che il filtro che garantisce la privacy dei suoi occupanti, nonché quelli nel condominio di fronte.

Questa storia è disponibile in più lingue
Condividi o Aggiungi Fondation-s alle tue Collezioni
Crediti Progetto
Interior design
AVA
Acoustics
DAL
Consulenti
General contractor of the building
Structure
Prodotti utilizzati in questo progetto
Scheda Tecnica Prodotto

ElementoMarchioProduct name
Coat standProstoria Ltd.
Table lampArtemide
Scheda Tecnica Prodotto
Coat stand
Table lamp
per Artemide
Number TEN Architectural Group Office Renovation
progetto successivo

Number TEN Architectural Group Office Renovation

Uffici
Winnipeg, Manitoba, Canada - Edificio completato in 2019
Visualizza Progetto