Military Academy Horsemanship and Sport Facilities

Military Academy Horsemanship and Sport Facilities

Architetto
Filipe Xavier Oliveira
Posizione
Amadora, Portugal | View Map
Anno Progetto
2020
Categoria
Centri Sportivi
Filipe Xavier Oliveira
Scheda Tecnica Prodotto

ElementoMarchioProduct Name
Sanitary wareSanitana
Flow
Anadia
Glam series
ProduttoriSika
Pulastic classic 60
Sikafloor®-264
SuppliersCIN, S.A.
Carso
Eralit
Fire class SoundPerfitec
Rooftec 4
Box 1100 + GeotrackEquiapara
Grelhagem c/ 20x20x23Gracifer

Scheda Tecnica Prodotto
Sanitary ware
Glam series, Anadia, Flow per Sanitana
Produttori
Sikafloor®-264, Pulastic classic 60 per Sika
Suppliers
Eralit, Carso per CIN, S.A.
Fire class Sound
Rooftec 4 per Perfitec
Box 1100 + Geotrack
per Equiapara
Grelhagem c/ 20x20x23
per Gracifer

Strutture per l'Equitazione e lo sport dell'Accademia Militare

Filipe Xavier Oliveira come Architetti

"L'uomo coraggioso si ritaglia la sua fortuna, e ogni uomo è figlio delle sue stesse opere" (Miguel de Cervantes Saavedra, 1605)

Il progetto consisteva nella riabilitazione di una costruzione esistente, che ha già funzionato come spazio di equitazione e area sportiva indoor, in una serie di otto padiglioni, sette di natura stereotomica e uno di natura tettonica, per un totale di 6600 m2. È stato un esercizio di economia di costruzione, inteso come limite: 250 euro / m2.

photo_credit Filipe Xavier Oliveira
Filipe Xavier Oliveira

Si è scoperto che non c'era un passaggio diretto tra i volumi e le funzioni ed era necessario andare all'esterno per accedere a ciascuno degli spazi. C'erano problemi di salute derivanti dalla promiscuità funzionale e dall'elevato stato di degrado dell'edificio.

photo_credit Filipe Xavier Oliveira
Filipe Xavier Oliveira

La strategia di progettazione è stata quella di cercare di sfruttare la logica di aggiunta e sottrazione di volumi che caratterizza l'architettura stereotomica. In un primo momento, si è deciso di demolire il 4°, inteso come modulo, che ha permesso di separare le funzioni in due ali distinte, con una più sana e maggiore possibilità di circolazione esterna: l'ala equestre e l'ala sportiva collettiva. Anche l'ottavo padiglione all'estremità sud è stato demolito.

photo_credit Filipe Xavier
Filipe Xavier

L'ala equestre ha mantenuto l'arena originale e i moduli rimanenti sono stati riorganizzati funzionalmente, dopo la demolizione interna, che ha permesso l'accesso interno tra i padiglioni in una sequenza logica funzionale: 1. Arena; 2. Infermeria / Magazzino; 3. Scuderie. Dalle scuderie, che accedono allo spazio esterno che separa le due ali, uno spazio coperto è utilizzato per il lavaggio dei cavalli. Questa separazione tra le diverse ali sportive è realizzata attraverso un arco di cemento, che ha garantito la continuità del prospetto, migliorando al contempo il passaggio.

photo_credit Filipe Xavier
Filipe Xavier

L'ala degli sport collettivi ha ora una loggia, coperta da cobogos, che ha permesso il collegamento funzionale tra gli spazi della stessa famiglia: Tre palestre, sale pesi, magazzini, spogliatoi e area uffici. Il tetto della loggia permette di funzionare come punto di vista e panchina, sul futuro paesaggio: il campo di atletica.

photo_credit Filipe Xavier
Filipe Xavier

L'architettura è stata ridotta all'espressione della Struttura, sottolineando le soluzioni strutturali adottate in ogni modulo, in una logica di ampi spazi, con caratteri distinti, ma uniti nella scelta dei materiali. Abbiamo cercato di mettere la costruzione in ordine in un esercizio di rigore e pragmatismo, esplorando come strumenti di bellezza: la scala; il ritmo degli elementi (aperture, capriate, cobogos, struttura, muri, rivestimenti, ecc.); il contrasto luce/ombra; il colore come elemento compositivo e definizione delle linee di livello; le cornici; le forme ondulate dei tetti; e gli archetipi architettonici: Arco; Loggia; e Portico.

Caption
Caption
Caption

Materiale Utilizzato:
1. Perfitec
2. Gracifer 
3. Sanitana 
4. Pulastic Sports floors 
5. Equiapara
6. Sosoares
7. Topeca
8. Sika
9. Robbialac
10. Secil

Questa storia è disponibile in più lingue
Crediti Progetto
Machine For Living In
progetto successivo

Machine For Living In

Appartamenti
Moscow, Russia - Edificio completato in 2017
Visualizza Progetto