Residence 1065

Residence 1065

Architetto
Charged Voids
Posizione
Chandigarh, India | View Map
Anno Progetto
2019
Categoria
Alloggi Privati
Javier Callejas Sevilla

Residence 1065

Charged Voids come Architetti

Posizione - Il progetto si trova a Chandigarh.  Chandigarh è una città progettata da le Corbusier situata a 250 km a nord di Delhi. La città è stata la prima grande impresa di progettazione nell'India indipendente ed è un simbolo del modernismo per il paese.

 

Sito: Il sito si trova nel settore 27, che fa parte della prima fase della città. Questa parte della città, spesso chiamata Corbusian Chandigarh, incarna i principi del CIAM di vivere, lavorare, curare il corpo e lo spirito e la circolazione. Il sito è un lotto d'angolo situato sulla strada a settori interna (V4 e V5). Il sito aveva un regolamento di zonizzazione con una battuta d'arresto su tutti e 4 i lati.

 

Superficie del sito - 1000 metri quadrati F.A.R -1,25

 

BRIEF

Progettare una casa per una famiglia multigenerazionale di 6 membri. La famiglia era composta da una coppia di quarantenni, dai genitori fino agli anni Settanta e da due figli adolescenti. Inoltre, era necessaria un'area per le collaboratrici domestiche.

 

CONCETTO E PROGETTAZIONE

Il concetto del progetto è un tentativo di metamorfosi della pianificazione del territorio orientale e dell'estetica occidentale. Il concetto generale è stato concepito come una pianta libera con spazi sovrapposti e volumi interconnessi. Questi volumi interconnessi permettono una completa interazione tra i due livelli, una conclusione tratta da un'attenta analisi degli allestimenti familiari delle famiglie indiane multigenerazionali.

 

La pianificazione utilizza il concetto di assi incrociati, un asse verticale attraverso la pianta che è la circolazione centrale e un asse orizzontale attraverso i cortili del paesaggio creando una visione su tutta la larghezza del terreno. Tuttavia, il movimento è coreografato in modo da dispiegare gli strati mentre ci si muove attraverso l'asse verticale, quindi la progressione sequenziale dagli spazi pubblici a quelli privati.

 

I cortili multipli e il giardino a terrazza permettono la penetrazione di frammenti di natura negli spazi interni, portando i suoi occupanti a stretto contatto con essa. Questo è anche un tentativo di reinterpretare gli spazi trascendenti come cortili e verande nel contesto urbano moderno. Il differenziale nell'interazione degli spazi pubblici e privati con l'esterno è un aspetto importante del progetto. Gli spazi pubblici con grandi vetrate si aprono direttamente all'esterno, mentre gli spazi privati si aprono nel cortile e nelle profonde verande con frangisole all'esterno.

 

Le filosofie corbusiane non vengono interpretate solo nella progettazione, ma l'espressione architettonica è stata chiaramente tentata. Il progetto è stato il primo progetto dello studio nella prima fase della città e l'espressione urbana degradante (sotto forma di case che cercano di amare tutto, dalle ville spagnole all'architettura decostruttivista ultramoderna) perché questo simbolo del modernismo è una delle preoccupazioni principali dello studio.

 

L'unità abitativa ospita un totale di 5 camere da letto. Il piano terra ospita gli spazi pubblici come il soggiorno formale e la sala da pranzo, il salone, un piccolo ufficio e la camera da letto principale dei genitori. La cucina è quasi al centro, con un divisorio pieghevole che si apre nello spazio centrale. È stata fornita anche una cucina separata per le spezie, che si adatta alla cucina indiana. Il primo piano ospita le altre tre camere da letto, due per i bambini e una camera per gli ospiti.

 

MATERIALI

Il progetto è stato progettato tenendo conto delle pratiche costruttive prevalenti e dei materiali disponibili a livello locale. Sono stati utilizzati R.C.C. fusi in situ e costruzioni in mattoni.

Read story in EnglishPortuguêsEspañolFrançais and Deutsch