South Haven Centre for Remembrance

South Haven Centre for Remembrance

Architetto
SHAPE Architecture Inc.

PECHET Studio
Posizione
Edmonton, Alberta, Canada | View Map
Anno Progetto
2019
Categoria
Centri Culturali
Ema Peter Photography

South Haven Centre for Remembrance

SHAPE Architecture Inc. come Architetti

Il nuovo South Haven Centre for Remembrance crea una nuova struttura non-denominazionale per la città di Edmonton. L'obiettivo primario del progetto è stato quello di commemorare i momenti nel tempo e di catturare spazialmente la qualità delle stagioni attraverso l'interazione di luce, ombra e buio. Il progetto prevede una torre simbolica di tredici metri che emerge dal paesaggio della prateria e che fa riferimento ai siti funerari esistenti, ai monumenti, alle colombarie e alla memoria latente che essi incarnano. Il ricordo della visita di un cimitero è segnato dal tempo, dalla posizione del sole, dalla qualità della luce e dal tempo in quel particolare giorno. Per alcuni può essere una visita solitaria per una cerimonia, per altri può essere vissuta attraverso visite rituali che abbracciano il resto della loro vita.

 

La natura unica di questa tipologia di edificio è stata abbinata alla rara opportunità di posizionare un edificio all'interno di un vasto sito di ventuno ettari. Lo sviluppo di un edificio parzialmente sommerso è stato concepito come una linea vagante nel paesaggio che fornisce un collegamento visivo da e verso l'edificio. La strategia di progettazione si è concentrata sull'attento posizionamento degli spazi principali di ingresso e degli spazi chiave del programma pubblico, che consentono una sequenza spaziale degli spazi pubblici per affrontare l'arrivo del pubblico, oltre a fornire spazi e aree per il silenzio, la riflessione e la pausa.

 

La strategia strutturale distingue spazialmente tra l'effimero e il permanente. L'effimero fa riferimento a brevi visite e risponde alle caratteristiche naturali della luce, del suono e del tempo che sono strettamente legate al tempo e alle stagioni. Il permanente corrisponde alla sepoltura e alla documentazione fisica associata alla memoria di sostegno e ai manufatti fisici che caratterizzano il Cimitero; questo è il fondamento profondo dell'edificio, al servizio della memoria eterna degli individui che riposano nel Cimitero.

 

Il colore e il carattere complessivo dell'edificio considerano il rapporto di modulazione della luce all'interno dell'edificio durante le stagioni, così come le lunghe e nitide ombre invernali che vengono proiettate dai bordi dell'edificio. La combinazione di pannelli di acciaio laminato a caldo nero e di una pelle nera carbonizzata (shou sugi-ban accoya) fa da contrappunto alle condizioni invernali nevose e al rapporto mutevole dell'edificio nel paesaggio durante tutto l'anno. La sequenza dell'ingresso principale fornisce un momento di buio compresso prima di aprire le porte a perno in acciaio sovradimensionate che rivelano la luce luminosa dello spazio interno e la vista incorniciata dello skyline del centro città vista attraverso il cortile del giardino d'inverno.

 

La torre è caratterizzata da un ampio chiostro triangolare che permette alla luce diffusa del nord di entrare nelle sale riunioni. La forma e lo sviluppo della torre si sono evoluti attraverso molteplici iterazioni per ottimizzare la qualità della luce e, più specificamente, come la luce e le ombre proiettano all'interno della torre durante il solstizio d'estate. La parola Solstizio deriva dalle parole latine sol (sole) e sistere (stare fermi) e la riverenza di luce e ombra all'interno della torre si celebra su questo dato annuale.

 

Budget

$4,500,000

 

ARCHITETTO

STUDIO DI ARCHITETTURA

SHAPE Architecture and PECHET Studio

 

Team di progetto 

Dwayne Smyth

Nick Sully

Scott Keck

Jessica McGillivray

Kate Busby

Avery Titchkosky

Benjamin Fisher

Bill Pechet

Anneliese Fris

James Townsend

Eric Hui

 

Cliente / cliente

Città di Edmonton

 

Team di consulenza

Architetto: SHAPE Architettura, Dwayne Smyth

Architetto: SHAPE Architecture, Nick Sully

Architetto: SHAPE Architecture, Scott Keck

Architetto: SHAPE Architecture, Kate Busby

Architetto: SHAPE Architecture, Avery Titchkosky

Architetto: SHAPE Architecture, Benjamin Fisher

Architetto: SHAPE Architecture, Jessica McGillivray

Architetto: PECHET Studio, Bill Pechet

Architetto: Group 2 Architecture, Anneliese Fris

Architetto: James Townsend

Architetto: Group 2 Architecture, Eric Hui

Questa storia è disponibile in più lingue
Crediti Progetto
Honduras 5550
progetto successivo

Honduras 5550

Uffici
Honduras 5550, Buenos Aires, Argentina - Edificio completato in 2014
Visualizza Progetto