Native Child and Family Services of Toronto

Native Child and Family Services of Toronto

Architetto
Levitt Goodman Architects
Posizione
30 College Street, Toronto, ON, Canada | View Map
Anno Progetto
2008
Categoria
Centri Comunitari
Jesse Colin Jackson
Scheda Tecnica Prodotto

ElementoMarchioProduct Name
Carpet tilesInterface
Flor
LightingCastor Design
Vertical Tube Light
longhouse custom tableAndrew Reesor
PaintDulux Canada
Floor and Wall ManufacturerMCM Inc

Scheda Tecnica Prodotto
Carpet tiles
Flor per Interface
Lighting
Vertical Tube Light per Castor Design
longhouse custom table
Paint
Floor and Wall Manufacturer
per MCM Inc

Native Child and Family Services of Toronto

Levitt Goodman Architects come Architetti

Il nuovo Native Child and Family Services of Toronto (NCFST) consolida i servizi sociali e culturali per i bambini e le famiglie aborigene all'interno di un edificio di 30.000 piedi quadrati nel cuore del centro di Toronto. La sfida di questo progetto era quella di creare un luogo che riconnettesse gli aborigeni urbani con la natura nel cuore della città e proiettasse una presenza visiva audace per la comunità delle Prime Nazioni - che era diffi cile concepire per una comunità che è composta da bande distintive con le proprie identità e costumi.

 

Inaugurato nel giugno 2010, l'ex edificio dell'ufficio degli anni Ottanta ospita oggi un centro di accoglienza per bambini, uno studio di artisti aborigeni, uno studio per artisti, un ufficio per la famiglia, la salute mentale, i servizi sociali e l'amministrazione, oltre a un'iterazione contemporanea di una casa lunga e di una casa di cura sul tetto e di un cerchio fi re circondato da un lussureggiante giardino pensile. Questi spazi speciali sono utilizzati sia formalmente che informalmente per assemblee e cerimonie pubbliche, sessioni di tambureggiamento e di cerchio e per consulenze, incontri e momenti di gioco.

 

Gli architetti hanno collaborato con artisti aborigeni, un grafico e un paesaggista per definire il centro con arte, grafica ambientale, materiali naturali e piante autoctone della regione dei Grandi Laghi. Queste caratteristiche conferiscono all'edificio la sua identità culturale e ne ammorbidiscono anche il carattere istituzionale.

 

Una grafica a grande scala riveste le pareti e i pavimenti interni, utilizzando con cura immagini culturalmente ampie, dignitose e contemporanee. Ad esempio, i tessuti aborigeni della regione hanno ispirato il motivo stilizzato del motivo "tessuto" sul pavimento. La sua funzione è quella di un gigantesco tappeto di benvenuto che collega gli ingressi nord e sud dell'edificio. La tavolozza dei materiali dell'edificio è composta da materiali locali insoliti, tra cui il durame di betulla giallo, il cedro bianco orientale, il calcare di Erimosa, la roccia del fiume e l'ardesia rossa. Piante verdi scendono lungo un muro verticale che si innalza da dietro il bancone della reception del piano terra per unire l'interno con la natura e collegare tutti e quattro i piani al giardino sul tetto che ha un pozzo di fuoco, verdi "colline didattiche" e piante agricole autoctone, tra cui erba dolce, salvia, tabacco, mais, fagioli e zucca. Gli uffici sono stati progettati tenendo conto delle usanze e delle sensibilità aborigene. Ad esempio, nell'area del benessere dei bambini, le sale riunioni, che per convenzione avrebbero specchi a due vie e macchine fotografiche, sono invece nello stile dei salotti con tende diafane che danno privacy e permettono anche un'osservazione casuale.

 

Il direttore esecutivo di NCFST, Kenn Richard, è orgoglioso di come l'edificio funzioni come luogo di incontro, per accendere e riaccendere i rapporti e per ricevere servizi. Dice: "È sorprendente il senso di orgoglio che viene mostrato in modo così audace, con le sue immagini e le sue metafore. Credo che con il tempo l'edificio migliorerà nel suo ruolo di autentica esperienza nativa in un ambiente altrimenti non nativo". Questo parla di sopravvivenza e questa potrebbe essere la sua più grande eredità".

 

Materiale Utilizzato:

  1. Pareti - vernice ICI Dulux
  2. Pavimenti - Finitura di pavimenti in calcestruzzo esistente e tintura a stencil - Retro Plate System di BNE Contractors Inc, piastrelle di moquette Interface FLOR
  3. Illuminazione - Castor Canadensis
  4. Mobili - Andrew Reesor (tavolo personalizzato longhouse)
  5. Produttore di pavimenti - MCM Inc.
  6. Produttore di pareti - MCM Inc.
Questa storia è disponibile in più lingue
House in Sumiregaoka
progetto successivo

House in Sumiregaoka

Alloggi Privati
Kanagawa, Japan - Edificio completato in 2020
Visualizza Progetto